RSS

Centrali di energia nucleare in Italia – riflessioni in vista del Referendum

21 Mar


Tra una battuta e l’altra, Luciana Littizzetto affronta il tema sulla questione del nucleare in Italia a Che Tempo Che Fa, esprimendo le preoccupazioni che invadono gli italiani negli ultimi tempi.

Fa ironicamente il verso alla Prestigiacomo (Ministro dell’ambiente), a Veronesi e a tutti coloro che sono fermamente convinti che l’Italia sia pronta a ospitare impianti nucleari.

Alla luce dei tragici fatti avvenuti in Giappone – a causa del terremoto e dello tsunami che hanno provocato lo scoppio delle centrali nucleari di Fukushima – gli italiani sono un po’ perplessi circa la costruzioni di centrali nucleari in Italia.

Il Giappone, potenza mondiale che sfruttava il nucleare come fonte energetica principale, sta ora subendo un crollo economico, nonchè la contaminazione dell’ambiente. Le onde radioattive si sono infatti liberate nell’aria – in seguito all’esplosione delle centrali nucleari di Fukushima – mettendo in serio pericolo la salute della popolazione (leggi il paragrafo “I pericoli del nucleare per la salute dell’uomo”).

E come non farsi coinvolgere dall’ “onda emotiva” in conseguenza dei tragici fatti del Giappone? L’Italia è veramente pronta ad inaugurare una nuova fase nell’era della produzione di risorse energetiche?

In questo post vedremo il video dell’intervento di Luciana Littizzetto a Che Tempo Che Fa ed in particolare la parte in cui parla del nucleare. Approfondiremo i pericoli per la salute dell’uomo a contatto con onde radioattive, e alcune riflessioni sullo sfruttamento di energia nucleare.

Luciana Littizzetto a Che Tempo che Fa – il nucleare in Italia

Ecco il video dell’intervento di Luciana Littizzetto a Che Tempo che Fa, puntata di domenica 20 marzo 2011:

Il modo di fare satira che ha Luciana Littizzetto è unico e conquista non pochi spettatori. In un altro post parleremo di satira, e di Luciana Littizzetto, miglior personaggio femminile dell’anno.

Ho deciso di dedicare questo post principalmente al nucleare in Italia.

I pericoli del nucleare per la salute dell’uomo

centrali nucleari

Attacco alla tiroide, caduta delle difese immunitarie che rende più esposti ad infezioni, alto rischio di tumori. Questi sono alcuni dei problemi di salute che possono provocare le onde radioattive emesse dalle centrali nucleari in caso di esplosione.

E’ stato programmato un referendum per il mese di giugno 2011 per dare la parola ai cittadini circa la scelta di costruire impianti nucleari in Italia.

Gli italiani però non hanno ancora le idee chiare sulla scelta giusta da fare, e ora più che mai (dopo ciò che è avvenuto in Giappone) sono preoccupati per le conseguenze che avrebbe lo sfruttamento dell’energia nucleare in un paese ad alto rischio sismico come l’Italia.

Nonostante questo, si sta seriamente considerando la costruzione di centrali nucleari n Italia per coprire il fabbisogno energetico del paese.

E’ vero purtroppo, che le risorse disponibili si stanno esaurendo giorno dopo giorno, specie a causa delle nostre stesse abitudini al consumo.

Proprio per ovviare a questo problema, alcuni ritengono che il nucleare sia necessario.

Altri invece, prendono in considerazione un’altre possibilità: lo sfruttamento di energie rinnovabili.

Il sole è una fonte di energiaPro e contro nucleare

  • Soddisfa il fabbisogno energetico
  • Risorse (uranio) esauribili
  • Alti costi di avviamento e mantenimento
  • Smaltimento delle scorie dannoso per l’ambiente

Pro e contro energie rinnovabili

  • Soddisfa in parte il fabbisogno energetico
  • Risorse (vento e sole) inesauribili
  • Alti costi di avviamento e mantenimento
  • Rispetto dell’ambiente

Nucleare si, nucleare no: riflessioni

E’ importante fare i conti con l’ambiente e la natura. Non bisogna mai dimenticare che ad ospitarci è il pianeta e che mantenerlo pulito è anche un dovere verso noi stessi, per garantire la nostra sopravvivenza.

Bisognerebbe saper controllare il nostro consumo giornaliero di energia ed impegnarsi per mantenere pulito l’ambiente.

Sostenere l’uso di energie rinnovabili è una cosa sulla quale dovremmo seriamente riflettere e su cui dovremmo tenerci informati, approfittando anche degli incentivi statali che attualmente permettono di sfruttarle.

Raccomandazione

Simbolo pace - disarmo nucleare

Il simbolo della pace è stato disegnato da Gerald Holtom nel 1958 in occasione della campagna a favore del disarmo nucleare - fonte Wikipedia

Se non siete d’accordo

con lo sfruttamento dell’energia nucleare in Italia

al REFERENDUM

VOTATE

SI

PER FERMARE IL NUCLEARE

 

Cosa ne pensate voi? Quali sono le vostre preoccupazioni? Quale fonte utilizzate per tenervi informati?

Spero che questo post vi sia stato utile, specialmente per la vostra scelta al referendum: condividetelo per spargere la voce!!!

Approfondimenti

Una fonte autorevole come Legambiente ci aiuta a capire se l’Italia ha veramente bisogno del nucleare e i pericoli per l’ambiente nell’articolo: Nasce il Comitato “VOTA SI per fermare il nucleare”

Informarexresitere parla di Veronesi, le scorie radioattive innocue e il conflitto di interessi

Inoltre, sul blog Il Post viola è stata pubblicata la lista dei possibili siti italiani in cui potrebbero essere costruiti impianti nucleari – nonostante la Prestigiacomo abbia più volte puntualizzato che i siti destinati alla costruzione degli impianti non sono ancora stati decisi e che verranno scelti da tecnici esperti sulla base di precisi criteri…

© Valentina Grassiccia,Comunicazione & Multimedia, 2010-2011


 
4 commenti

Pubblicato da su marzo 21, 2011 in Comunicazione, Televisione, Trasmissioni, Video

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

4 risposte a “Centrali di energia nucleare in Italia – riflessioni in vista del Referendum

  1. The Small Axe

    marzo 21, 2011 at 8:17 pm

    Insomma, una bomba atomica sotto ai piedi per scaldare l’acqua della pasta, non è una gran genialata direi, giusto?

     
  2. evilripper

    aprile 5, 2011 at 12:00 pm

    ci sono alternative al nucleare che è una tecnologia ormai obsoleta e che produce scorie, senza contare che possono avere dei problemi! In germania lo sanno e hanno fatto cambiare direzione al governo stesso, qua in italia c’è troppa ignoranza e ho paura che il 12 giugno non si raggiunga il quorum di 25 milioni di persone!😦
    Il disastro in giappone sicuramente farà aumentare l’affluenza -> http://tinyurl.com/5rgr7b5
    ps
    oltre al nucleare si voterà anche sull’acqua pubblica!

     
    • C&M

      aprile 5, 2011 at 5:48 pm

      Ciao, ti ringrazio per il link a quel video di sensibilizzazione.
      Grazie anche per il tuo commento molto utile!

       

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: